palio legnano

Palio Legnano

Shiatsu Amico Loft e il territorio. Legnano, la città del Palio, ogni anno, nel mese di maggio, rievoca la storica vittoria nel 1176 dei Comuni lombardi, contro Federico I di Svevia detto il Barbarossa.

Shiatsu Amico Loft  è il Centro Shiatsu di Legnano, una città che vanta un importante momento della storia medievale del nostro territorio e dell’intero Paese. Nel 1176 si svolse infatti la battaglia che segno’ la definitiva vittoria della Lega dei Comuni contro l’imperatore Federico Barbarossa. Ogni anno, nell’ultima domenica di maggio l’intera città, rievoca questa storica data, con il “Palio di Legnano”.

Il Palio di Legnano in pillole.

“Palio di Legnano” è il nome della rievocazione storica, istituita nel 1935 per commemorare l’omonima battaglia. Combattuta il 29 maggio 1176 nei dintorni della città,  vide la vittoria dei Comuni della Lega Lombarda contro Federico I di Svevia detto il Barbarossa.

Otto sono le contrade che disputano il Palio: La Flora, Legnarello, Sant’Ambrogio, S.Bernardino,  S.Domenico, S.Erasmo, S.Magno, S.Martino, ognuna contraddistinta da una bandiera, i propri colori e il proprio motto.

La sfilata  è composta da circa 1000 figuranti in  costume, e 200 cavalli, con  armi e accessori medievali  creati appositamente. Gli stessi sono valutati da un Commissione Storica Permanente dei Costumi, che assicura una totale aderenza all’abbigliamento, ai gioielli  e alle armi utilizzate nel XII secolo.

La rievocazione viene celebrata ogni ultima domenica di maggio, e si compone di una sfilata storica con figuranti in costume e  della corsa ippica a pelo, ossia senza sella, disputata tra le otto contrade cittadine.

La Martinella, il Crocione, la sfilata…e il Palio della vittoria!

La sfilata, benedetta dalla Messa solenne officiata sul Carroccio (il carro trainato dai buoi che con la sua piccola campana, la Martinella, e la grande croce confortava il popolo durante battaglia), attraversa le vie della città per poi riunirsi “al Campo” (lo stadio cittadino) . Qui si svolge la corsa ippica per guadagnare l’ambitissimo vessillo della vittoria, il Palio appunto. Essa resterà alla contrada di appartenenza per sempre. Ma prima, avrà l’onore della custodia per un intero anno, del “Crocione” (una copia fedele della Croce di Ariberto da Intimiano).

I Contradaioli svolgono svariate attività durante tutto l’anno, soprattutto nel proprio quartier generale chiamato “maniero”, ma indubbiamente il momento piu’ frenetico è nel mese di maggio, con le numerose celebrazioni storiche e religiose, le cene e le prove in preparazione dell’avvenimento piu’ importante e piu’ atteso: la sfilata e soprattutto la corsa! (Per l’edizione 2019, a causa delle elezioni europee,  la manifestazione è spostata in via straordinaria, al 02 giugno)

Curiosità.

La leggenda racconta che alla testa dell’armata c’era il condottiero, Alberto da Giussano. Purtroppo dalle ricerche storiche risulta che  seppure sia probabile la figura di un capo alla guida delle truppe, è invece accertata l’ inesistenza di un  personaggio con questo nome.  Anche la statua, simbolo della città , che per i  legnanesi è stato per tanto tempo, il familiare “Alberto”, alcuni anni fa, ha preso il definitivo nome di “Monumento al Guerriero”.

La sfilata storica legnanese, è  prima in Italia per il numero dei figuranti coinvolti, ben 1200! La corsa ippica,nella tipologia di gara, invece è seconda solo al Palio di Siena, con cui da anni condivide molti dei suoi fantini.

Subito dopo la prima edizione del 1935 e fino al 2005, il Palio di Legnano cambiò il suo nome in “Sagra del Carroccio” per volere del Duce, che volle differenziarlo dal Palio di Siena.

Nel 1939 le celebrazioni furono interrotte, per non irritare l’alleato tedesco con una manifestazione che richiamasse una vittoria militare italiana su armate teutoniche.

Due sono le contrade che hanno un titolo aggiuntivo nel nome:
S.Magno è detta “Nobile” perchè il  territorio, che comprende il centro storico, fin dall’antichità è stato abitato da diverse famiglie di alto lignaggio;
La Flora invece si fregia  di essere la contrada “Sovrana”, grazie al  titolo concessogli da Casa Savoia nel 2002.

Fonti: wikipedia

Tutte le informazioni sulle attività legate al Palio di Legnano con il programma degli appuntamenti sono al seguente link  www.collegiodeicapitani.it 

Per aggiornamenti, notizie e curiosità su ogni avvenimento in tempo reale  : www.sempionenews.it

La corsa ippica  del 02 giugno verrà ripresa in diretta da RAI2.